La nuova conferenza di servizi dopo la riforma Madia [27 giugno]

Obiettivi: 

La conferenza dei servizi è uno strumento di semplificazione del procedimento amministrativo per cui può essere utilizzato in tutti i procedimenti, di ogni tipo, utilizzati da tutte le PA (enti locali, amministrazioni centrali); è stata riscritta completamente con nuove regole più snelle rispetto a prima e tempi più celeri. Durante il corso ci si propone di comprendere le nuove disposizioni e il loro migliore utilizzo; verificare le novità intervenute  in merito alla convocazione e conduzione della "conferenza dei servizi" fino alla conclusione del procedimento, fornendo gli strumenti per conoscere e gestire al meglio le conferenze delineate dal Dlgs 127/2016.

Contenuti: 

La semplificazione: gli strumenti di semplificazione, la liberalizzazione, la tempestività dell'azione amministrativa, la "deregulation" , la digitalizzazione, la trasparenza, diritto di accesso e accesso civico.

I decreti 126 e 127 del 2016 di attuazione della delega al Governo in materia di conferenza dei servizi e SCIA e silenzio amministrativo.

Come cambia il procedimento amministrativo con le innovazioni intervenute.

Analisi degli artt. 14 e ss della Legge 241/90. La conferenza dei servizi preliminare, istruttoria e decisoria.

Quando la conferenza diventi obbligatoria; tempi di svolgimento della conferenza; indizione della conferenza; i pareri; la richiesta agli enti esterni.

La richiesta ai soggetti del medesimo Ente; la risposta degli enti: l’assenso, la richiesta di prescrizioni e il dissenso. Varie ipotesi di dissenso; espresso in conferenza o al di fuori della stessa.

Le responsabilità: in caso di mancata presenza in conferenza e a seguito della conclusione del procedimento

La modalità sincrona e asincrona.

Il ruolo della PA procedente; i termini di convocazione e di risposta. Il responsabile unico per ogni PA con poteri di decisione.

I poteri delle amministrazioni dissenzienti.

La conclusione della conferenza; il verbale di conferenza; le prescrizioni; quando il verbale sia un atto finale e quando le conclusioni vadano riportate in altro atto.

Le novità introdotte dalla riforma e la “filosofia” del decreto 127/2016.

Gli effetti sui procedimenti complessi in special modo riferiti al Dpr. 380/2001.

Cenni al principio di concentrazione dei procedimenti amministrativi e ai riflessi sulla conferenza.

Il silenzio assenso ai sensi dell’articolo 20 L 241/90 e il silenzio tra pubbliche amministrazioni ai sensi dell’art. 17 bis della L 241/90. I tempi per il silenzio tra PA; i pareri ex articolo 17 e la funzione dell’articolo 17 bis anche in relazione alla nuova conferenza dei servizi.

Il parere del Consiglio di Stato sulla nuova conferenza dei servizi

Il dibattito in aula.

Docenti: 
Avv. Paola Minetti, Funzionario del Comune di Bologna, Specialista in studi sull’Amministrazione Pubblica (SPISA, Università di Bologna). Autrice di pubblicazioni in materia
Destinatari: 
Dirigenti e Funzionari Pubblica Amministrazione – Titolari Posizioni Organizzative -Responsabili unici dei procedimenti e addetti agli uffici gare e contratti - Responsabili uffici comunicazione e informatizzazione
Data: 
Martedì, 27. Giugno 2017
Orario: 
9.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
Luogo: 
Promocamera, Via Predda Niedda, 18 – 07100 Sassari
Quota di partecipazione: 
€. 170,00 + IVA
Stato: 
Annullato

Per richiedere informazioni: 079/2638824-818 -  formazione@promocamera.it - Scarica la domanda di iscrizione