Il patrimonio e gli inventari. Le registrazioni contabili in novità di armonizzazione contabile, economica e patrimoniale [4 giugno]

Obiettivi: 

Le recenti novità legislative hanno ulteriormente aumentato l’interesse degli Enti Locali per un sostanziale miglioramento delle modalità di gestione del “patrimonio” che, sempre più, svolge, e svolgerà, una funzione strategica per l’accrescimento delle risorse finanziarie.

Il manuale di contabilità quale Gestione del Patrimonio (D.Lgs 118/2011 e suoi aggiornamenti), pone particolare attenzione sulla disciplina dei consegnatari dei beni e sulle loro responsabilità definendone:

- le modalità di individuazione dei responsabili di PEG, dei consegnatari e dei sub-consegnatari;

- le registrazioni contabili durante l'anno e la continuità delle scritture inventariali;

- la classificazione dei beni, la loro suddivisione in categorie e la procedura di formazione degli inventari;

- le modalità di aggiornamento del patrimonio immobiliare nelle sue diverse categorie di beni;

- la procedura contabile di raccolta dei documenti relativi alle opere di manutenzione straordinarie o agli atti modificanti il patrimonio immobiliare;

- la procedura contabile dell'azione di inserimento e modificazione delle scritture inventariali.

Il corso si propone di:

  • ripensare i processi amministrativi e contabili interni attualmente adottati,
  • guidare eventuali percorsi di miglioramento dei sistemi informativi e informatici utilizzati,
  • garantire un complessivo miglioramento della significatività dei bilanci e, di fatto, della possibilità di governo economico-finanziario dell’Ente, al fine di evitare in gestione nuova contabilità il  «peggioramento» del risultato economico dell’esercizio,
  •  accompagnare il futuro processo di revisione dei sistemi contabili e dei bilanci,  preparandosi al processo di certificazione di bilancio ed ai revisori.

Le problematiche contabile analizzate permettono di:

  1. inquadrare la casistica esaminata, descrivendone le principali caratteristiche e le peculiarità più significative dal punto di vista amministrativo e contabile;
  2. indicare proposte organizzative, procedurali ed informative in grado di supportare la corretta rilevazione e contabilizzazione;
  3. descrivere le principali attività da svolgere nella fase di chiusura del bilancio di esercizio;
  4. individuare le informazioni da inserire in nota integrativa, in modo da assicurare completezza informativa al bilancio dell’ente;
  5. richiamare i principi contabili di riferimento;
  6. fornire suggerimenti specifici sulla contabilizzazione;
  7. fare rinvio ad altre parti del regolamento in cui sono descritte voci in qualche modo correlate alla voce considerata (cross references).

Va sottolineato  che le “macro-voci” in cui si articola il corso riflettono le casistiche più significative, con contenuti in qualche modo affini, almeno con riferimento al sistema di controllo interno.

Contenuti: 
  • Il patrimonio e gli inventari in contabilità armonizzata
  • Le immobilizzazioni immateriali
  • Il concetto di “beni”: le norme del codice civile
  • Le immobilizzazioni tecniche
  • Le immobilizzazioni finanziarie
  • Le operazioni inventariali
  • L’inventario e lo stato patrimoniale
  • Le informazioni legate ai documenti indispensabili per valutare trattamento contabile della casistica delle riserve con segno negativo, composizione             dello schema del Patrimonio Netto
  • L’aggiornamento dell’inventario:
    • Incrementi: Commesse di Lavori Pubblici
    • Incrementi: Donazioni
    • Manutenzioni straordinarie
    • Costruzioni in economia
    • Decrementi. Beni inferiori ad una determinata soglia di valore
    • Immobilizzazioni relative alla gestione istituzionale delegata da altre PA
    • Acquisto di singoli beni e di “universalità” di beni
    • Beni in comodato e beni in locazione
    • Casi particolari: Beni acquisiti con riserva di proprietà
  • Beni non strumentali, la procedura “cespiti ammortizzabili”
  • Opere d’arte
  • Attribuzione degli acquisti al CdC
  • Libri e Registri dei cespiti
  • Inventario tecnico e Procedura di inventario fisico
  • Conti d’ordine
  • Ammortamenti e procedure di sterilizzazione
  • Costi di start–up
  • Svalutazioni, ripristini di valore e rivalutazioni
  • Voci di patrimonio netto afferenti ai cespiti.
  • La procedura operativa di gestione dell’inventario e il monitoraggio degli inventari beni mobili attraverso le regole per il rinnovo e la ricognizione inventariale – circolare n. 26/2015 – Ragioneria Generale dello Stato
  • La ricognizione dell’inventario  e la responsabilità del consegnatario
  • L’inventario dei beni immobili
  • La ricerca, la classificazione, la descrizione e la valutazione dei beni mobili,  i consegnatari e la procedura relativa alle dismissioni
  • I consegnatari ed  i subconsegnatari dei beni mobili
  • L'anagrafe degli agenti contabili nel DECRETO LEGISLATIVO 26 agosto 2016, n. 174
  • Il carico e lo scarico dei beni mobili
  • La ricognizione dei beni mobili e l’aggiornamento civile delle scritture
  • La gestione dei magazzini
  • La contabilità patrimoniale e le registrazioni di chiusura dei registri
Docenti: 
Dott.ssa Adelia Mazzi, esperta di processi organizzativi e sistemi contabili della Pubblica Amministrazione, autrice di saggi.
Destinatari: 
Dirigenti, funzionari e addetti di ufficio inventario, patrimonio, economato, provveditorato
Data: 
Mercoledì, 5. Giugno 2019
Orario: 
9.00 - 13.00 / 14.00 - 17.00
Luogo: 
Promocamera, Via Predda Niedda, 18 – 07100 Sassari
Quota di partecipazione: 
€. 170,00 + IVA
Stato: 
Iscrizioni Aperte

Per richiedere informazioni: 079/2638824-818 -  [email protected] - Scarica la domanda di iscrizione